Foto Sede FIPSAS VCO
Logo FIPSAS Logo FIPSAS VCO
Menu
K
P

Villadossola 05/02/2017                      Relazione del Presidente

Buongiorno a tutti e grazie di essere qui presenti, e cosi numerosi a questo nostro tradizionale appuntamento di informazione e di confronto che annualmente si svolge in questa sala. Ringrazio l’amministrazione Comunale di Villadossola sempre puntuale e precisa nel sostenere , come in questo caso tutte le ns iniziative.

Non mi dilungherò molto con questa mia relazione in quanto tutto quello che  è stato fatto nel 2016 sarà compito del Vice Presidente  illustrare dettagliatamente nel corso della mattinata.

Voglio solamente, a circa tre mesi dalla mia elezione, ringraziare tutti coloro che da sempre si sono impegnati e messi a disposizione per la nostra Sezione, tutti coloro che ci mettono tempo e passione , che uniti alle capacità che ognuno ha maturato sul campo, ci permettono di perseguire progetti e ottenere risultati che sono la linfa del  nostro solo  obbiettivo, quello di mantenere e se possibile migliorare quanto ci è stato tramandato con tanta fatica e saggezza.

Non posso dimenticare la nostra forza periferica, fatta di ben 21 piccole realtà insediate su tutto il territorio provinciale….da Cannobio a Baveno , da Omegna a tutte le valli dell’Ossola, realtà  che ci rendono ancora più forti e consapevoli che stiamo percorrendo la strada giusta.

Le nostre guardie ittiche volontarie che trascorrono lunghe giornate a controllare i nostri corsi d’acqua , e del quale importante operato ne parleremo a lungo più tardi in occasione della proiezione di alcune slide….

Ci sono poi i gruppi di lavoro degli incubatoi di Caddo e Domodossola che con Baveno e Malesco sviluppano e concretizzano e mantengono invariati valori autoctoni importarti oramai diventati fondamentali .

La squadra che si occupa delle semine e dei recuperi di materiale ittico, pressochè sempre al lavoro per rispondere ai vari impegni e necessità.

I giudici di gara e chi si occupa della organizzazione e calendarizzazione del settore agonistico e delle varie manifestazioni , un’importante settore che ci accompagna in tutti i fine settimana dell’intera stagione.

Non posso dimenticare la nostra segretaria, che con la sua comprovata professionalità  e disponibilità ricopre un ruolo fondamentale nella nostra Sezione.

Grazie veramente a tutti.

Non nascondo che la grande responsabilità che mi avete conferito un pò mi spaventa ma sono sicuro quindi di essere in ottima  compagnia,  certo, che il gruppo che come mè è stato eletto il 21 Ottobre darà ampie garanzie nel proseguimento del mandato , nonchè nell’affrontare tutte le problematiche che il quadriennio olimpico appena iniziato , non mancherà di sottoporci ……e  come  biglietto da visita in queste ultime settimane ne abbiamo una prova tangibile … che come di sicuro saprete ci ha obbligato a posticipare questa assemblea ….. ma anche di queste tematiche ne parleremo a breve.

I prossimi anni , ma   più precisamente il 2017 e il 2018 , vedranno  credo e spero , stabilizzarsi una serie di situazioni che sono sui tavoli istituzionali da troppo tempo, motivi tecnici e politici che creano incertezze , rimandano decisioni e costituiscono confusione , anche questo sarà il nostro compito con i nostri rappresentanti che nei vari Enti ( Prov. Reg. FIPSAS ecc. ) porteranno la voce del nostro territorio e delle nostre realtà, sia in ambito lacustre che in quello alpino.

Sono convinto che dovremmo anche tenere il passo con le sempre più evidenti tendenze che modificano l’approccio alla pesca sportiva e ai diversi sistemi di concepire ed esercitare la pesca medesima , saper offrire soluzioni diverse, cercando nel limite del possibile di rispondere efficacemente a domande nuove, tutto questo credo lo dobbiamo mettere sicuramente da subito nell’agenda , senza comunque snaturalizzare e compromettere storia e tradizioni che da oltre mezzo secolo accomunano il nostro modo di dirci che siamo cmq pescatori montanari.

Sono convinto, anzi credo che tutto il Consiglio Direttivo sia convinto che il traguardo  finale sia una gestione unitaria di tutta la pesca nella nostra Provincia del Verbano Cusio Ossola  , con un'unica tessera e relativo regolamento e segnacatture , una gestione che accumuni a se tutti coloro che credono che la nostra passione vada coltivata giorno per giorno , con le maniche sempre “  tirate su” come si dice dalle nostre parti, dove diversità e scollature lascino spazio a nuove esperienze e nuovi progetti , lasciando chiacchere e distintivo a chi dietro un foglio di carta bollata nasconde le proprie evidenti incapacità . ( ogni riferimento è puramente casuale ).

Mi auguro  finalmente, che dopo la burrasca venga un po di sereno e che l’imminente e tradizionale apertura della pesca nei torrenti della nostra Provincia sia foriera di certezze, piccolo passo verso una nuova stagione densa di lavoro e speriamo di soddisfazioni.

Dal canto mio posso sicuramente dire che farò del mio meglio per far si che tutto quello che ci prefiggiamo di realizzare venga fatto , la disponibilità e l’impegno di certo non mancheranno , per quanto riguarda la capacità e i risultati mi avvalgo, per adesso, della facoltà di non rispondere……una battuta ogni tanto ci vuole.

Vado velocemente a terminare questa mia relazione ,in quanto la mattinata sarà ricca di altre tematiche , sicuramente più interessanti del presente scritto.

Grazie a tutti ….. come di sicuro avete notato, non ho citato personalmente nessuno , in quanto l’elenco di persone da ringraziare è  lunghissimo e come spesso accade si finisce sempre per dimenticare qualcuno.

Ma ..… e concludo veramente un grazie di cuore lo voglio dire ad alta voce, per tutto quello che fino ad oggi ha fatto e per tutto quello che al nostro  fianco ancora di certo farà  … grazie Umberto

 Buon lavoro a tutti e buona giornata

Gian Mauro Bertoia